martedì 12 novembre 2013

Istogrammi e curve di colore - 2

La volta scorsa, nella prima parte di questo argomento, abbiamo visto cos'è l'istogramma di una foto e quali informazioni ci può fornire sulle nostre immagini.
 
Adesso che abbiamo un'idea del significato di tali informazioni abbiamo bisogno di uno strumento che ci consenta di modificarle a nostro piacimento. Questo strumento è rappresentato dalle curve di colore, chiamate anche curve di livello o più semplicemente curve.
 
Come precedentemente detto, le curve sono strettamente legate agli istogrammi e ci danno la possibilità di cambiare i valori legati all'istogramma in modi anche molto drastici.

Le curve di colore

 
Se selezioniamo la voce del menu Colori / Curve... ci sarà visualizzata una finestra che mostra, oltre all'istogramma, una linea in diagonale che è la nostra curva. Vediamo un esempio considerando una foto del precedente articolo:
 
 
Come sempre abbiamo il valore della luminosità in orizzontale e questo vale sia per l'istogramma che per la curva. In verticale invece abbiamo due valori diversi.
 
L'istogramma ha sempre la quantità come valore in verticale, mentre la curva ha ancora un valore di luminosità, ma relativo al risultato.
 
Se non facciamo modifiche (quindi la semplice linea in diagonale) al nero (in orizzontale) corrisponde il nero (in verticale) e salendo arriviamo fino al bianco (orizzontale) che corrisponde sempre al bianco (in verticale).
 
Proviamo allora a fare qualche modifica alla curva per vedere cosa succede e con il mouse spostiamo il punto del bianco verso sinistra come mostrato qui sotto:
 

In questo modo specifichiamo che tutti i valori a partire dal grigio chiaro (in orizzontale) saranno visualizzati come bianchi (valore in verticale) e tutti gli altri valori di luminosità (tranne il nero) saranno leggermente aumentati. Il risultato è il seguente:
 
 
Se avete notato, tutte le variazioni effettuate sulla curva vengono rispecchiate immediatamente anche nell'immagine sottostante, senza che sia necessario cliccare sul pulsante OK.
 
Vediamo se invece di spostare il punto del bianco orizzontalmente lo muoviamo in verticale:
 
 
Ora il bianco è diventato un grigio medio e tutti i valori di luminosità intermedi sono di conseguenza diminuiti in proporzione (sempre tranne il nero che non è stato toccato).
 
I punti della nostra curva si possono comunque spostare ovunque sul grafico. Proviamo ad esempio a spostarlo come segue:
 
 
Qui abbiamo aumentato la luminosità dei grigi, ma tagliando tutti i valori al di sopra di una certa soglia.
 
Non è detto però che ci serva modificare uno dei valori all'estremità dell'istogramma (il bianco oppure il nero) e per questo possiamo aggiungere altri punti sulla nostra linea, trasformandola in una vera e propria curva.
 
Per aggiungere un punto è sufficiente cliccare dove lo vogliamo aggiungere e poi spostarlo dove vogliamo:
 
 
I questo caso ho aumentato la luminosità generale della foto, mantenendo inalterati gli estremi (il bianco e il nero). Così facendo non ho rischiato ad esempio di perdere dettagli che altrimenti sarebbero potuti risultare "tagliati" sia nelle parti luminose che in quelle più buie.
 

Ovviamente possiamo aggiungere tutti i punti che ci servono:
 
 
Tramite le curve è possibile anche ottenere il negativo di una foto. È sufficiente spostare i punti in modo che il bianco diventi nero e il nero diventi bianco:
 
 
Ma possiamo anche decidere di invertire solo parte della luminosità, lasciando inalterati quelli di luminosità più bassa ad esempio:
 
 
Come avete visto, le possibilità per modificare le nostre foto con le curve sono davvero moltissime, ma non è finita qui, perché se vogliamo possiamo anche effettuare i cambiamenti in modo diverso sui diversi canali del colore (rosso, verde e blu) per ottenere effetti ancora più particolari.
 
Per scegliere quale canale modificare è sufficiente selezionarlo dalla casella Colore della finestra delle curve:
 

Il parametro Valore serve a modificare la luminosità generale come abbiamo fatto sopra; abbiamo poi i tre colori primari ed infine il canale Alpha che è la trasparenza (in questo caso non è selezionabile perché la foto non ha nessun canale di trasparenza).

Se scegliamo uno dei colori, la gradazione di luminosità verticale cambia per indicare che stiamo lavorando solo su una componente e non sulla luminosità in generale.
Ad esempio scegliendo il canale del rosso:
 

La modifica dei singoli canali ci consente di modificare leggermente la tonalità di una foto. Per dare una tonalità più "calda" alla nostra foto possiamo aumentare leggermente la parte centrale dei rossi:


Analogamente, per ottenere una foto più "fredda" è possibile ridurre i rossi o aumentare i blu.
 

Variando drasticamente i valori di un singolo canale è possibile ottenere effetti interessanti:
 
 
Da notare che se fate una modifica alla curva di un singolo canale e poi cambiate il canale o tornate alla curva generale, la curva del canale (o dei canali) modificata viene visualizzata lo stesso, in modo da avere un riferimento. Ovviamente la potete modificare solo quando siete nel canale giusto.
 
 
Come avete visto le curve consentono elaborazioni anche molto complesse, ma restano comunque uno strumento semplice da utilizzare, soprattutto dopo avere compreso il loro funzionamento.
 
Due ultime note prima di concludere.
 
Come prima cosa, se volete eliminare un punto che avete aggiunto, sarà sufficiente spostarlo al di fuori della finestra delle curve, oppure ci cliccate sopra per selezionarlo e premete il tasto Canc sulla tastiera.
 
Se invece avete realizzato una curva che non vi soddisfa e volete ricominciare da capo senza però chiudere la finestra e riaprirla, basta che cliccate sul pulsante Reimposta e tutte le vostre modifiche sulle curve (tutte quanto, anche quelle degli altri canali, se ne avete fatte) saranno annullate.
 
Non vi sono limiti agli effetti che potete dare in questo modo alle vostre foto. Dovrete stare comunque attenti a non "esagerare" con le variazioni, se non volete perdere dettagli (sempre che questo non sia proprio quello che desiderate).


Nessun commento :

Posta un commento