lunedì 8 luglio 2013

Il rumore - un primo approccio

Nella fotografia digitale, il rumore è rappresentato da una non uniformità dei vari pixel. Questa non uniformità (che riguarda sia la luminosità che il colore) è causata dal fatto che nei sensori che registrano la fotografia non possono avere tutti i pixel perfettamente uguali.
Ogni punto fornisce quindi, a parità di colore da riprendere, un valore leggermente diverso dagli altri.

Per fortuna questa variazione è davvero minima, soprattutto nelle apparecchiature più professionali, ma in caso di riprese in scarsa luminosità questo disturbo tende ad evidenziarsi in modo eccessivo e fastidioso.

Purtroppo non esiste un metodo universale per ridurre o eliminare il rumore dalle foto perché ci sono davvero troppi fattori che intervengono ed ogni foto è un caso a sé.

Oggi spiegherò uno dei metodi più rapidi per ridurre questo disturbo dalle fotografie. Non è il migliore, ma in alcuni casi è sufficiente a migliorare parecchio una foto.


Consiglio importante!


Tutte le volte che fate elaborazione su una foto è bene lavorare su una copia. In questo modo, se fate errori o se volete provare alte tecniche in futuro, avrete sempre la foto originale. In caso contrario rischiate di perdere per sempre un ricordo che per voi ha un grande valore.


La sfocatura selettiva gaussiana


Questa funzione consente di effettuare una sfocatura dell'immagine preservando nel contempo una buona parte dei dettagli in essa presenti.

Prendiamo come esempio la seguente foto

Rumore digitale



Cliccandoci sopra potrete vederla nelle dimensioni reali e potrete notare, nelle parti in ombra, il rumore che vogliamo ridurre.

Qui vediamo un dettaglio della foto sopra:

Rumore digitale - prima

Sulla destra dell'ingrandimento si vede bene che il colore manca di uniformità. Ci sono però molti dettagli che ci interessa mantenere, come ad esempio la pelliccia del gatto.

Una sfocatura generica su tutta la foto non è l'ideale, perché nasconderebbe tutti i dettagli indipendentemente dal fatto che ci interessino o meno.


Proviamo allora ad utilizzare la sfocatura selettiva. in Gimp lo trovate nel menu Filtri/Sfocature/Selettiva Gaussiana.

Rumore digitale - la sfocatura selettiva gaussiana

Nella finestra avete la possibilità di controllare il risultato dei parametri di sfocatura prima di applicarli alla foto.

I parametri proposti come default non sono adatti alla nostra foto per cui dovremo decidere cosa mettere (nell'immagine qui sopra ho già trovato i parametri più idonei).

Senza entrare nel dettaglio, diciamo che il "Raggio di sfocatura" rappresenta l'intensità dell'effetto, mente con il "Massimo delta" indichiamo quale livello di dettaglio vogliamo mantenere. In pratica la sfocatura viene effettuata solo se la differenza tra due punti è inferiore al delta specificato.

Riassumendo, aumentando il raggio si aumenta la sfocatura (attenzione che i tempi aumentano esponenzialmente) e diminuendo il delta manteniamo più dettagli nella foto (ma anche più rumore).

In generale conviene avere un raggio elevato e un delta ridotto, ma come già detto dipende molto dalla foto. La cosa migliore è sempre fare delle prove.

Con i parametri che ho scelto, il risultato è il seguente:

Rumore digitale - dopo

Come si può notare, il rumore nella parte destra si è ridotto notevolmente, mentre il pelo del gatto ha mantenuto quasi inalterate le sue sfumature.

Purtroppo questo metodo, pur essendo semplice da utilizzare, a volte non fornisce risultati accettabili. Se la foto che vogliamo migliorare è poco contrastata diventa quasi impossibile ridurre il rumore digitale senza eliminare contemporaneamente anche i dettagli che vogliamo mantenere.

È disponibile anche il video di questo articolo nella pagina dei filmati.

Nel prossimo articolo vi mostrerò un metodo più complesso, ma molto più potente per ridurre i disturbi anche nelle foto con poco contrasto.


Nessun commento :

Posta un commento