martedì 1 agosto 2017

Migliorare le foto subacquee

Con il diffondersi di action cam sempre più economiche e che hanno la possibilità (generalmente grazie a custodie apposite) di effettuare riprese subacquee, sempre più persone si trovano ad affrontare il problema della dominante blu presente in questo tipo di immagini.

Alcune di queste camere hanno la possibilità di effettuare una correzione in automatico delle riprese subacquee, oppure si possono trovare dei filtri realizzati appositamente per migliorare il colore delle immagini di questo tipo.

La scelta migliore ovviamente sarebbe una illuminazione artificiale creata per l'uso subacqueo, ma questi tipi di illuminazione hanno il difetto di essere un po' costosi e spesso ingombranti, per cui difficilmente qualcuno se le comprerà per fare qualche foto sott'acqua durante una vacanza...

Se le vostre riprese sott'acqua soffrono di questo difetto, c'è il modo di migliorare le foto subacquee anche a casa, utilizzando Gimp o altri software analoghi di fotoritocco.

martedì 5 agosto 2014

Composizione fotografica - Un esempio pratico

Dopo avervi proposto tutta una serie di guide per modificare le vostre foto, ho deciso di proporvi un piccolo esempio di come utilizzare alcune delle tecniche per realizzare una composizione digitale.

Ovviamente è un esempio molto semplice, ma già può dare l'idea di cosa si può ottenere mettendo insieme solo alcune delle nozioni fin qui viste.
La guida sarà necessariamente lunga, anche se per molte fasi non entrerò nei dettagli, visto che li potete trovare nei precedenti articoli.

Lo strumento principale che utilizzerò (e che si utilizza davvero frequentemente in questo campo) è la maschera e di conseguenza sfrutterò molto i livelli e le rispettive trasparenze.

Come sempre vi ricordo che lo stesso risultato si può ottenere seguendo strade diverse e che comunque non deve risultare perfetto, ma solo soddisfare le proprie aspettative e i gusti personali.

martedì 17 giugno 2014

Instagram - Il bordo stile Polaroid

Instagram, per i suoi filtri, si ispira in modo particolare alle vecchie foto Polaroid.

Queste foto, per chi non sapesse cosa sono, erano delle pellicole a sviluppo rapido in formato quadrato. Quando si scattava una foto (ovviamente ci voleva la macchina fotografica apposita) immediatamente usciva il "foglietto" quadrato che nel giro di qualche minuto faceva comparire la foto appena ripresa.

Purtroppo queste foto si rovinavano abbastanza facilmente, se non tenute al riparo dalla luce, a causa delle componenti chimiche in esse contenute (da qui le variazioni di colore presenti nei filtri che tentano di riprodurre tali fotografie).

Oggi vi mostro come aggiungere, in modo molto semplice, il tipico bordo di questo tipo di foto alle vostre immagini.

giovedì 12 giugno 2014

Instagram - Riprodurre l'effetto Kelvin

Nel precedente articolo abbiamo visto come riprodurre il filtro Nashville di Instagram tramite Gimp.

Oggi vi mostrerò invece un metodo per riprodurre il filtro Kelvin. Ovviamente questo è solo uno dei metodi per ottenere un risultato molto simile al filtro originale di Instagram e ci sono tante possibili alternative su come procedere.

Come per ogni filtro di Instagram, il risultato è un particolare tipo di "invecchiamento" digitale della nostra foto. I vari parametri che utilizzerò potranno comunque essere variati a piacimento, secondo i vostri gusti personali.

giovedì 5 giugno 2014

Instagram - Riprodurre il filtro Nashville

Da qualche anno va molto di moda l'utilizzo di Instagram. Questa applicazione, nata per gli smartphone nel 2010, consente di scattare foto e applicare dei filtri particolari per invecchiarle digitalmente.

L'applicazione consente poi di condividere le foto elaborate sui principali social network, come Facebook, Flickr, Tumblr e altri ancora.

Un'altra particolarità è il formato delle foto elaborate con Instagram: sono tutte di formato quadrato, in omaggio alle famose Polaroid.

Oggi proveremo a ricreare uno degli effetti più noti di questa applicazione: il filtro Nashville.